PERLAS

Le perle sono pietre preziose di origine organica. Si fa distinzione tra perle naturali e perle coltivate a seconda che vi sia o meno l’intervento dell’uomo. La caratteristica lucentezza della perla è il risultato della sovrapposizione di strati di aragonite e conchiolina sulla superficie della perla. Questo tipo di formazione è la causa del fenomeno dell’interferenza luminosa e genera come conseguenza i colori iridescenti presenti sulla superficie, conosciuti come l’oriente.
Perle naturali
"Le perle naturali sono prodotte da un mollusco come reazione di difesa scatenata dall’intrusione di un corpo estraneo. Sono opache e si presentano in una miriade di forme e colori. Sono fragili, poiché la loro struttura è composta da materiale organico e acqua. Per questo motivo, consigliamo di evitare il contatto con superfici secche, profumi, sudore o altre perle. Inoltre, andrebbero indossate solo in occasioni speciali e lasciate “respirare” all’aria. L’uomo conosce le perle sin dall’antichità, poiché non necessitano di taglio o lucidatura per esprimere la loro bellezza."
Perle coltivate
La maggior parte delle perle disponibili oggi sul mercato sono coltivate, poiché il sovra-sfruttamento ittico dei letti dei fiumi ne ha determinato la scarsità. TOUS utilizza solo ed esclusivamente perle coltivate. Queste perle si formano all’interno dei molluschi, in modo pressoché identico a quelle naturali. L’unica differenza è che un nucleo artificiale viene inserito manualmente nel tessuto del mollusco in modo che questo inizi a secernere madreperla. Il valore delle perle coltivate è dato da fattori qualitativi quali la lucentezza, la purezza della loro superficie, la forma, le dimensioni e il colore del corpo. A seconda delle varietà e del luogo di produzione, distinguiamo tra:

PERLE COLTIVATE DI ACQUA SALATA

Le perle coltivate di acqua salata sono originarie del Giappone. I giapponesi introdussero le loro tecniche di coltura in Micronesia, nelle isole Palau, nel periodo tra le due guerre mondiali, quando queste terre erano sotto il loro protettorato. Le perle coltivate di acqua salata si formano all’interno di varie specie di molluschi bivalvi marini o di ostriche perlifere. Di norma, un’ostrica di acqua salata è in grado di produrre solo una o due perle per conchiglia. Per tutto il suo ciclo vitale, ogni ostrica viene coltivata in allevamento e pulita regolarmente per essere mantenuta in salute. Attualmente, si possono trovare allevamenti di perle nel Pacifico meridionale, una regione che si estende dall’Australia fino all’Oceano Indiano, gli atolli della Polinesia francese, l’Australia, l’Indonesia, il Giappone e il Golfo del Messico.

1. Perle australiane o south sea

Generalmente hanno un diametro tra i 10 e i 20 mm e vengono prodotte nel mollusco più grande, la pinctada máxima. Il periodo di coltivazione è di circa tre anni.
Vedi piú Vedi meno

4. Perla mabe

Perle coltivate semi-sferiche che crescono attaccate all’interno della conchiglia di un’ostrica, invece che all’interno del corpo. Vengono prodotte in diametri che variano dai 10 ai 17 mm.
Vedi piú Vedi meno

1. Perle coltivate in acqua dolce

Perle coltivate in allevamenti, che si possono trovare nei fiumi, nelle baie e nei laghi di tutto il mondo. Vengono coltivate senza particolari difficoltà nel mantello di molluschi d’acqua dolce, ma non hanno la stessa lucentezza delle perle coltivate in acqua salata.
Vedi piú Vedi meno

2. Rotonde

Qualità di perle coltivate d’acqua dolce senza nucleo artificiale; sono di forma perfettamente simmetrica e rotolano in linea retta. Generalmente questa è la tipologia di perle più costosa. TOUS utilizza per lo più perle di dimensioni comprese tra 4 e 9 mm.

2. Coin

Qualità di perle coltivate d’acqua dolce con nucleo artificiale. La loro forma piatta è dovuta alla forma del nucleo artificiale stesso inserito all’interno del mollusco. Normalmente hanno dimensioni comprese tra 10 e 12 mm, ma in alcune collezioni TOUS possono raggiungere anche 16-17 mm. Queste perle possono presentare irregolarità nella forma o sulla superficie.

3. Stick

Qualità di perle coltivate d’acqua dolce senza nucleo artificiale. La caratteristica forma allungata di queste perle deriva dalla forma del tessuto inserito nel mollusco per stimolare la secrezione di madreperla. Il tempo di coltivazione va da 1 a 2 anni. Le dimensioni variano da 12 a 22 mm.

4. A chicco di riso:

Qualità di perle coltivate d’acqua dolce senza nucleo artificiale. Grandi solo pochi millimetri e di forma irregolare e allungata, queste perle ricordano un chicco di riso, da qui il loro nome.

5. Barocche

Qualità di perle coltivate d’acqua dolce con o senza nucleo artificiale. La loro forma asimmetrica e irregolare dipende da una serie di fattori come il clima o la qualità dell’acqua in cui vivono i molluschi. Il tempo di coltivazione è di 2 anni.

SIMBOLOGIA

INNOCENZA: Per via della loro delicata natura, le perle sono da sempre associate alla purezza e all’innocenza. Vengono spesso indossate come ciondoli per proteggere dalle negatività e come portafortuna.

Per via del loro aspetto delicato, le perle sono da sempre associate alla purezza e all’innocenza.